La cooperativa di abitanti

Una cooperativa è un’impresa autonoma costituita da individui che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri bisogni economici, sociali e culturali e le proprie aspirazioni, attraverso la creazione di una società di proprietà comune controllata democraticamente.

Le società cooperative sono delle imprese con scopo mutualistico (articolo 25 12 del Codice Civile) e in quanto tali si distinguono dalle società di capitale, il cui scopo è il profitto. Sono delle imprese che esercitano un’attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o servizi (art. 2082 del Codice Civile). Nella società cooperativa sono, quindi, ugualmente importanti il patrimonio umano, cioè gli uomini e in particolare i soci, e il patrimonio materiale, cioè i capitali e le merci necessari per l’efficienza imprenditoriale.

La cooperativa è un’impresa riconosciuta dall’articolo 45 della Costituzione Italiana: “La Repubblica riconosce la funzione sociale della cooperazione a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata. La legge ne promuove e favorisce l’incremento con i mezzi più idonei e ne assicura, con gli opportuni controlli, il carattere e le finalità”.

 

I Principi della Cooperativa

Le cooperative si fondano sui valori della democrazia, dell’eguaglianza, dell’equità, della solidarietà, dell’autosufficienza e dell’auto-responsabilità. I soci delle cooperative aderiscono ai valori etici dell’onestà, della trasparenza, della responsabilità sociale e dell’altruismo.

I principi cooperativi sono linee guida mediante le quali le cooperative mettono in pratica i propri valori.

Adesione libera e volontaria

L’adesione a una cooperativa è volontaria e non è oggetto di discriminazioni sociali, politiche, razziali o religiose.

Controllo democratico

Le cooperative sono organizzazioni democratiche: attività e affari sono amministrati da persone scelte dai soci. I soci hanno uguale diritto di voto (un socio, un voto), indipendentemente dall’apporto di capitale.

Partecipazione economica

L’eventuale interesse sul capitale sociale è limitato; gli avanzi di gestione appartengono ai soci e vengono ripartiti in modo equo, secondo finalità di sviluppo delle attività sociali, istituzione di servizi comuni e distribuzione ai soci in misura proporzionale alle operazioni con la società.

Autonomia e indipendenza

Le cooperative sono organizzazioni autonome, basate sull’auto-aiuto e gestite dai propri membri. Se stipulano accordi con altre organizzazioni o raccolgono capitale da fonti esterne, fanno ciò a condizioni che assicurano in ogni caso il controllo democratico da parte dei soci e mantengono inalterata l’autonomia cooperativa.

Formazione e informazione

Le cooperative forniscono ai propri soci, dirigenti, amministratori e dipendenti l’educazione e la formazione necessarie per poter contribuire allo sviluppo delle cooperative stesse. Si prefiggono inoltre di diffondere principi, metodi e benefici della cooperazione presso l’opinione pubblica.

Cooperazione tra cooperative

Per soddisfare i propri soci e rinforzare il movimento cooperativo, ogni cooperativa opera attivamente e in modo coordinato con le altre cooperative su scala locale, nazionale e internazionale.

Impegno verso la collettività

La cooperativa è uno strumento a servizio dei soci e agisce nel mercato con una funzione etico-sociale, coniugando le necessità del proprio sviluppo con la tutela e il rispetto dei soci e delle comunità in cui opera. Le cooperative lavorano cioè per lo sviluppo della collettività di cui sono espressione e alla quale appartengono attraverso politiche approvate dai loro soci.

 

Immagine anteprima YouTube

Cooperativa di abitanti

È una cooperativa che si costituisce per costruire o acquistare in proprietà alloggi da assegnare ai soci, perseguendo l’obiettivo della miglior casa possibile al minor costo possibile.

Nata con l’intento di dare una risposta a un bisogno, non realizzare profitti, la cooperativa di abitanti può garantire ai soci un costo minore dell’abitazione a parità di qualità rispetto a un’ immobiliare. Il costo finale dell’alloggio infatti è dato dalla pura ripartizione dei costi.

Cooperativa a proprietà indivisa

Nella cooperativa a proprietà indivisa, a costruzione ultimata, le singole unità immobiliari vengono assegnate ai soci in godimento, senza però trasferire a essi la proprietà. Gli alloggi rimangono di proprietà della cooperativa fino a quando la società non si scioglie e gli stessi verranno trasferiti all’ente previsto per legge.

Cooperativa a proprietà divisa

Nella cooperativa a proprietà divisa, a costruzione ultimata, le singole unità immobiliari vengono assegnate ai singoli soci i quali, con rogito notarile, diventano pieni proprietari degli alloggi a tutti gli effetti giuridici.

Organi sociali

Le società cooperative, in quanto persone giuridiche, operano attraverso organi, svolgono cioè le loro funzioni attraverso persone fisiche a cui vengono attribuiti determinati incarichi. Gli organi sono sia individuali (per esempio il presidente, il vice presidente, l’amministratore unico…), che collegiali (l’assemblea dei soci, il collegio sindacale, il consiglio di amministrazione, … ).

Assemblea dei soci

È l’organo deliberativo sovrano all’interno della cooperativa. È il momento in cui i Soci si riuniscono e incontrano per deliberare sull’andamento della cooperativa attraverso l’esame dei bilanci e nominando gli organi societari: Consiglio di Amministrazione e Collegio Sindacale. L’assemblea delibera in sede ordinaria e straordinaria. Ogni socio ha diritto a un unico voto qualunque sia il capitale sociale sottoscritto. I soci sono legittimati all’intervento in forza dell’iscrizione nel libro dei soci.

Consiglio di Amministrazione

È l’organo con il compito di gestire l’impresa sociale, secondo l’indirizzo strategico determinato dall’assemblea dei soci e nei limiti fissati dallo statuto. Ha poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione. Gli amministratori sono pienamente responsabili della gestione della cooperativa.

Il Collegio sindacale (o revisori) controlla e verifica l’operato amministrativo e contabile e la legalità degli atti del Consiglio di Amministrazione.

Commissione soci

È un organo consultivo del C.d.A., con la funzione di soggetto intermedio tra il Consiglio e l’Assemblea. Non è previsto dal Codice Civile, ma è una commissione utile per aumentare la partecipazione dei Soci nella gestione della cooperativa.

Soci

Il socio è il protagonista, il cuore di una cooperativa autentica. Non è un cliente, ma, insieme agli altri soci, è un imprenditore, che prende parte al capitale sociale e all’attività della cooperativa e beneficia dei suoi servizi. Soci cooperatori sono sia le persone che promuovono la costituzione della cooperativa, sia coloro che vi aderiscono in seguito. Hanno pieno diritto di voto, possono essere eletti alle cariche sociali e hanno come principale dovere la partecipazione all’attività sociale e all’assemblea generale. In ogni intervento edilizio partecipano fin dall’inizio all’attività della cooperativa. Dall’iter urbanistico-edilizio al progetto, alla fase degli appalti alle imprese fino al consuntivo finale e l’assegnazione dell’alloggio al socio: ogni decisione è assunta nella massima trasparenza, quindi con la piena consapevolezza e responsabilità dei soci.